Tasto destro disabilitato

Reportage


Come fotografo di evento aziendale o privato, o per documentare un brand o un prodotto, ho la necessità di rispettare i canoni del reportage, i quali a loro volta devono rispondere alle “5 W”, ovvero lasciare intuire facilmente gli elementi più importanti per chi deve comprendere la fotografia o il reportage:

  • Who, il “chi”, il soggetto umano o i soggetti umani da coinvolgere e immortalare, protagonisti o personaggi secondari dell’evento;
  • What, il “cosa”, l’oggetto del reportage, che sia un evento, un prodotto, un dettaglio o il messaggio che deve essere dato dalla fotografia;
  • When, il “quando”, ovvero i riferimenti temporali che servono a rendere famigliare l’oggetto o l’evento, oppure utili a collocare un evento nella linea cronologica, per esempio attraverso dettagli a carattere stagionale o relativi a particolari momenti dell’anno;
  • Where, il “dove”, il luogo in cui è stata scattata e l’ambientazione della fotografia, che alimentano i ricordi e le emozioni collegate all’evento e al soggetto della foto;
  • Why, il “perché”, il motivo per cui si sta realizzando il reportage e, più in generale, le circostanze e la finalità dell’evento.


Se desideri raccontare un evento o la storia di un prodotto, attraverso uno più brief potrò raccogliere tutte le informazioni necessarie affinché il servizio fotografico rispecchi ciò di cui hai bisogno e il tuo punto di vista.

Un reportage infatti risulta efficace solo se, nel realizzarlo, si parte da una conoscenza che sia la più completa possibile. Inoltre, questo è importante anche per riuscire a emozionare, dosando ognuna delle “5 W” nel modo giusto e dando vita a un racconto equilibrato.